domenica 29 giugno 2014

FINALMENTE INSANIA.... LA PRESENTAZIONE, L'INVITO, LA NUOVA COPERTINA...



INSANIA: IL GIALLO DELL'ESTATE
Inquietante, noir e torbido. Mariarosa Ventura dipinge scenari con una penna dalla precisione chirurgica.
«Sappiamo riconoscere la follia quando si nasconde dietro un'apparente normalità?
In una Milano frenetica e distratta le persone si incontrano, si parlano, lavorano insieme, litigano, qualche volta si amano... qualche volta si perdono... quando le delusioni, le frustrazioni, la solitudine, o un evento che sembra senza importanza incontrano la vulnerabilità dell'essere umano, esce allo scoperto una parte oscura della nostra anima, che come un animale ferito é pronta a colpire»:
Il giallo dell'estate lo presentiamo in libreria il 12 luglio alle 19.15. A fare da portavoce del libro insieme all'autrice il giornalista Sergio Isonni. Presente l'editore Marco Serra Tarantola. Segue un aperitivo in giallo!



Ciao, presso libreria Tarantola, via Porcellaga 4  Brescia
Ti aspetto…


Maria

sabato 21 giugno 2014

NON SOLO LIBRI - GALERIE HEBA - HATELIER HERMANN SOLOWE

Una giornata caldissima a Berlino Est. La città ti accoglie con i suoi mille colori, e nonostante sia ancora presto, le strade già brulicano di vita. Sembra di essere in un'altra città, rispetto alla mia amata  zona ovest,  affascinante, giovane, creativa.
Siamo a ca. 4 km da  Friedrichshain,  uno dei quartieri sud-orientali di Berlino che  si trova immediatamente ad est del centro, lungo le rive della Sprea; esattamente  dove si trova il tratto più lungo del MURO, che  è chiamata East Side Gallery perchè durante gli anni novanta è stato interamente decorata da artisti ed oggi è visitata da molti turisti. Qui ci sono molto locali, frequentatissimi, e molte gallerie d'arte.








Galleria Heba è una di queste: si trova in Falckesteistr. 37. L'artista Hermann Solowe crea queste incredibile figure, con la carta, lavorata in modo così particolare da farle sembrare in  legno. Molto belle e d'effetto. Poi, se mentre ti guardi attorno, vuoi anche un caffè, Heba, la moglie di Hermann,  oltre ad accoglierti con la sua calda simpatia e gentilezza, te ne prepara uno ottimo.
Ve la consiglio... chiaramente i cani sono ben accetti!




venerdì 6 giugno 2014

NON SOLO LIBRI - VITA DA CANI... A BERLINO

Uno dei motivi per cui amo  Berlino, e sono tanti, e che  è assolutamente " dog friendly", e nel senso più assoluto del termine. I cani sono ben accetti in quasi tutti i negozi, ristoranti, farmacie e nella metro, la  organizzatissima U BAHN, e nei bus (per bus e metro bisogna avere la museruola e il cane paga il biglietto ). Chi ha un cane sa bene quanto sia difficile trovare posti disponibili e adatti ai nostri amici, soprttutto nelle grandi città, e spesso bisogna incorrere nella disapprovazione di chi li vorrebbe vedere circolare muniti sempre di museruola e strettamente legati.
I cani di Berlino hanno molto più di un area recintata in un parco, o di una piccola spiaggia dove devono stare comunque al guinzaglio e controllati in ogni movimento;
a 40 minuti di U BAHN dal centro della città, c'e' un 'area  bellissima, davvero inaspettata,  che si chiama Grunewald con 3 laghi situati in mezzo alla foresta.
















 Ti incammini per gli innumerevoli sentieri che portano alla spiaggia   Grunevaldsee e i cani sono tutti senza guinzaglio, cani di tutte le razze , che lasciati liberi, anche dallo stress dei proprietari, possono socializzare senza problemi, giocare, azzuffarsi e poi giocare ancora,


Correre e nuotare nel lago, perche questa spiaggia  e' proprio dei cani.





e qui stanno  in armonia, perche' imparano e si abituano  alla vita sociale.

mercoledì 4 giugno 2014

LE LIBRERIE DI BERLINO

Non potevo stare a Berlino, che ormai considero la mia seconda casa,  senza curiosare nelle librerie. La crisi del libro ha colpito anche qui e molte librerie hanno chiuso. Ma quelle restano sono davvero delle piccole "chicche" . Questa,  si trova in Adenauer Platz  nella zona ovest di Berlino. Una piccola libreria che vende testi antichi di vario genere. Perchè la consiglio?

Oltre alla gentilezza  e disponibilitä del proprietario, quando  entri, sei totalmente immerso nei libri, un  vero piacere per la vista, per l'olfatto e per la mente...

 

Naturalmente ho fatto un acquisto: frugando fra le pile di libri e con il supporto del gentilissimo  sig. Olbrich, ho trovato una copia di un testo tradotto in tedesco delle "Confessioni di Sant'Agostino"
Che dire? Buona lettura...